Friday
22/Sep/2017
14:37
Main
Publisher
FANTASCIENZA E NON SOLO Welcome Guest | RSS Registration
Login
Site menu

Logo

web polls
Rate my site
Total of answers: 28

IP Address

login

Main » Articles » My articles

REWIND di Vito Francesco De Giuseppe





Rewind

Vito Francesco De Giuseppe

Libri Italiani

Copertina morbida 331 Pagine

Edizione: 1

ISBN-10: 8865811668

ISBN-13: 9788865811665

Editore: Boopen


Genere: Hard SF

 

Trama

In un futuro prossimo gli Esper-telepatici sono divenuti una risorsa di punta dei sistemi di sicurezza e ricerca statunitensi e russi. L’improvvisa apertura di un varco spazio-temporale in un desolato villaggio Africano e la contestuale scomparsa di Pam - giovane Esper - all’interno del buco quantico, scatenerà una massiccia operazione russo-americana volta alla ricerca sia della donna smarrita sia, soprattutto, delle cause scatenanti l’insolito fenomeno.

Ne succederanno di tutti i colori, tra invidie e congiure ordite da militari ottusi, vaghi responsi forniti dall’equivoco criminale alieno Grishel, le ulteriori scomparse di Al (coprotagonsita) e di altri Esper ricercatori, fino a quando non si manifesterà il problema in sé e per sé: una scatola nera, un essere inorganico che vive al di fuori del nostro continuum spazio-temporale, è l’unico artefice del dissesto quantistico. Pam dopo lunghe e confuse peripezie sarà ritrovata da Jack, incerto protagonista maschile, con finale a incastro.

 

Stile:

L’autore dispone di un ricco lessico tecnico–scientifico, solo in parte mitigato dallo stile, ‘alleggerito’ e incalzante. Trattandosi di romanzo auto-prodotto non vi è traccia di editing professionale e ciò contribuisce a confondere le idee al lettore, che tra cambi di persona narrante, salti di POV da un capitoletto all’altro e scene d’azione descritte alla massima velocità, talvolta rischia di perdere il filo. Regna una sostanziale disorganicità narrativa.

 

Intreccio:

La storia è in realtà complessa, nel romanzo gli Esper costituiscono una risorsa strategica fondamentale ma individualmente sono tutt’altro che disincarnati dalla propria componente umana. Egoismi, invide, dispetti, ritorsioni si accompagnano alla stereotipata rigidità dei militari per tutto il narrato. Ne deriva un mondo del domani non molto migliore del nostro, dove il progresso scientifico non ha in nulla attenuato le debolezze umane. Le narrazioni descrittive dimostrano una piena padronanza del lessico scientifico, le scene d’azione sono spesso liquidate in fretta e furia, con relativa povertà di particolari. Le caratterizzazioni antropologiche sono molto povere in ossequio all’azione, generalmente arrembante.

 

Giudizio:

Rewind è un romanzo acerbo che, dopo una buona revisione, non sfigurerebbe sugli albi di Urania o su una collana di Delos. La fretta dell’esordiente ha spinto il nostro Professore a pubblicare un semilavorato, una bozza di romanzo ancora da arricchire ed equilibrare.

L’eventuale intervento di un buon editor potrebbe semplificare le cose, tuttavia non consiglio all’autore di rivolgersi da subito a un professionista esterno, ritengo che abbia mezzi sufficienti per ‘fare da sé’ la prima parte della revisione, riservando alle cure dell’editor un prodotto già più completo.

A conti fatti la lettura del romanzo, pur con i tanti limiti su esposti, non mi è dispiaciuta.

Premessa una tirata d’orecchie per il cambio ripetuto di persona narrante (lasciamo queste sperimentazioni soltanto ai grandi…) porgo vivissimi complimenti per l’eccelso sfoggio di cultura scientifica, raro nella SF nostrana.

 

Voto 6


EDORZAR

 

 

 


Category: My articles | Added by: edorzar (03/May/2011)
Views: 475 | Comments: 1 | Rating: 3.5/2
Total comments: 1
1  
Me lo devo procurare alla prima occasione utile.

Only registered users can add comments.
[ Registration | Login ]
Search

Site friends

Section categories
My articles [56]


Copyright MyCorp © 2017