Friday
20/Oct/2017
18:57
Main
Publisher
FANTASCIENZA E NON SOLO Welcome Guest | RSS Registration
Login
Site menu

Logo

web polls
Rate my site
Total of answers: 28

IP Address

login

Main » Articles » My articles

Falsi Dei di Francesco Troccoli

  Risultati immagini per falsi dei troccoli

 

 

 

 

Titolo: Falsi Dei

Autore: Francesco Troccoli

Pag. 319

ISBN-13: 9788897508540

Ed. Armando Curcio

Quarta: Sotto le insegne dello Stato Libero di Haddaiko, la nave spaziale Hebron è diretta verso un lontano sistema ai confini della Galassia. A bordo, a fianco del Presidente Hobbes, Tobruk Ramarren è a capo di un Corpo di Spedizione di “dormienti”, in stato di ibernazione, che avrà il compito di insegnare il sonno alla popolazione indigena. Ma un’inspiegabile contaminazione e un attacco improvviso costringono la nave alla deriva, scagliandola in un pianeta ignoto e dimenticato. Sulla superficie del Nuovo Mondo, il Corpo si imbatterà in primitive popolazioni oppresse dal terrore per le divinità che lo dominano. Sarà dunque molto alto il prezzo che Tobruk Ramarren dovrà pagare per scoprire la verità della storia umana.

Trama-Spoiler: Tobruk Ramarren è al comando della Hebron, diretta verso un remotissimo angolo dell'universo per diffondere i valori democratici dello Stato Libero di Haddaiko. Gran parte dell'equipaggio, fra cui il noto presidente Hobbes, sono ibernati. La missione sembrerebbe semplice, ma prima un'infestazione di nanomacchine impazzite compromette i sistemi di risveglio, poi una bizzarra anomalia magnetica costringe la Hebron a un rischioso atterraggio su un pianeta arido e primitivo. Sono dopo alcuni giorni Tobruk si accorgerà di essere atterrato nel posto giusto, ma con un anticipo di oltre duemila anni. Maraar III, questo il nome del pianeta desertico, altri non è che la nostra amata terra. Le popolazioni residenti sono in massima parte primitive, anche se in quelli che paiono luoghi sepolti di culto paiono annidarsi altre entità ben più evolute, telepatiche e in parte benevole. Tobruk entrerà in simbiosi con una di quelle entità e dallo scambio connettivo uscirà rigenerato, forte, capace e astuto, in grado di fronteggiare le sordide manovre del suo vice Mikka Obekir…

Intreccio: Romanzo complesso e introspettivo all'estremo. Malgrado la trama segua essenzialmente le avventurose vicende di Tobruk Ramarren ora alle prese con i Nisiani, ora con i primitivi, ora con gli intrighi dei colleghi dissidenti, ora con il risvegliato Thomas Hobbes, il tutto non è espresso con linearità. Spesso Francesco utilizza piani paralleli narrativi che conferiscono all'opera maggiore velocità, ma forse sconcertano il lettore alle prime armi. Va detto che il tema principale, la riscoperta delle origini dell'uomo, non è certo innovativo, ma l'approccio polifasico scelto dall'autore conferisce al narrato estrema originalità. I coprotagonisti non sono del tutto approfonditi, ma si tratta di una scelta condivisibile. L'umano del futuro remoto è controllato, poco incline ai sentimentalismi e guidato dalla fredda razionalità. Solo Mikka Obekir, non a caso egoista e presuntuoso, emerge dal piattume di una civiltà apparentemente chiusa e asociale.

Stile: Un'opera impegnata e di ampio respiro richieda uno stile chiaro e una grande padronanza di linguaggio scientifico. Francesco dispone di entrambi i requisiti e la lettura ne risulta sorprendentemente sciolta e avvincente.

Giudizio: Falsi Dei è un romanzo di alta qualità, una lettura destinata a un pubblico non generalista ma di buona presa anche per gli appassionati di altri generi. Non manca qualche eco thriller, tuttavia si tratta di un testo fantascientifico in tutto e per tutto. Temi classici quali la riscoperta di Gaia, i paradossi spazio-temporali, la telepatia e la ricerca dell'antico prescelto sono armonizzati e fusi in un contesto generale credibile e realista. Leggendo Falsi Dei non si potrà mai avere la sensazione di rimasticare temi obsoleti, perché, grazie all'estrema perizia dell'autore, l'intero romanzo risulterà originale ed estremamente interessante. Ne consiglio la lettura a tutti, in particolare ai fantascientisti docg.

 

Edorzar

Category: My articles | Added by: edorzar (27/Nov/2015)
Views: 234 | Comments: 1 | Rating: 4.5/2
Total comments: 1
0
1  
Grazie delle tue parole, Vito. L'aspetto che definisci "introspettivo" è quello che mi interessa di più anche come lettore in quasi tutto quel che cerco di leggere, pertanto immagino che sia inevitabile anche quando sono io a scrivere. Non a caso sarà probabilmente maggiore nel futuro romanzo che rappresenterà il definitivo epilogo della trilogia. wink

Only registered users can add comments.
[ Registration | Login ]
Search

Site friends

Section categories
My articles [56]


Copyright MyCorp © 2017