Monday
20/Nov/2017
21:54
Main
Publisher
FANTASCIENZA E NON SOLO Welcome Guest | RSS Registration
Login
Site menu

Logo

web polls
Rate my site
Total of answers: 28

IP Address

login

Main » Articles » My articles

Apocalypse Kebab di J. Tangerine


Apocalypse Kebab

J. Tangerine

pag. 320 
ISBN 978 - 88 - 87303 -54-4
Mamma Editori


Trama-Spoiler: In una Praga squallida di un futuro prossimo la ragazzaccia Alexandra Zaharanik, ex tossicodipendente dal temperamento molto brusco, conduce una doppia vita: ufficialmente lavoricchia come giovane di bottega in una kebaberia; ufficiosamente fa parte del corpo segreto dei Column, una sorta di servizio speciale che monitora le minacce occulte.

I Column, dei quali lei sarebbe la più forte e dotata, si radunano di tanto in tanto presso un luogo segreto chiamato ‘dispensa’ e sono descritti come tipi strampalati e sul sociopatico andante, a cominciare dall’eterna rivale di Alexandra, Dobromilla l’obesa.

Il gruppo dei Column è ovviamente litigioso e ingestibile, ma quando il ministero degli interni decide di affiancare loro un trio di agenti segreti ‘comuni’ la convivenza fra i due  nuclei diventa impossibile.

L’affiancamento è motivato da questioni di sicurezza nazionale, in quando dall’ignoto sono apparsi gli "Inferenti”, nemici umanoidi sconosciuti eppur dotati di notevoli poteri telepatici.

Alexandra individuerà quasi subito il più temibile fra gli Inferenti, l’Arconte, un misterioso essere cieco e segaligno.

Gli scontri tra i due non avranno esito risolutivo, il suo avversario, che lei riconosce come troppo forte, sembra non impegnarsi più di tanto nel contrastarla.

L’Arconte però, oltre che cieco è anche un bellissimo ragazzo e la graziosa ma trasandatissima Alexandra da subito si accorge di provare nei suoi confronti sentimenti diversi dall’odio.

Al punto che, quando l’Arconte, comportandosi da allocco, cadrà prigioniero degli altri Column, lei non resisterà al richiamo della carne e lo farà evadere, lo curerà (a botte di brodo vegetale) e…

 

Ma l’assalto degli Inferenti non è scongiurato, qualcuno parla addirittura di evocare un’antica magia nera per liberarsene. Essendo Alexandra una senza  famiglia, affiderà il cagnolino Radicchio, suo unico affetto, a una coinquilina, poi si recherà presso la Cattedrale di Praga, per lo scontro finale.

Alla fine non ci sarà bisogno di evocare incantesimi di sorta… in un finale pirotecnico, l’invasione - distruzione sarà rintuzzata e Alexandra, sopravvissuta al confuso scontro, saprà di non essere più sola. L’Arconte, riacquisita la vista, è rimasto sulla terra per lei e tra loro si prospetta un futuro rosso di passione.

 

Intreccio: Abbastanza strutturato. Le ambientazioni in una Praga sudicia e inquinata sono ottime, il carattere (pessimo) della protagonista è parimenti reso al meglio. I dialoghi scorrono benino, con qualche scivolone rotocalchesco nei battibecchi tra Column e agenti segreti. Il personaggio dell’Arconte, misterioso, casto, intellettuale e ieratico, non convince appieno. Il finale, troppo rosa, annacqua un po’ il vero messaggio del libro, un appello a rispettare l’ecologia sottinteso un po’ in tutto il libro ma mai determinante ai fini dello sviluppo della storia. I personaggi di contorno, Dobromilla in testa, sono evanescenti e poco realistici, entrano ed escono dalla trama senza lasciare grandi tracce.

Da vecchio telefilm i poliziotti-ottusi.

A conti fatti si  tratta di un intreccio valido e non totalmente sviluppato.

 

Stile: è il punto di forza del libro. Giusy scrive benissimo e mi irrita il fatto che le si continuino a richiedere libri come questo, simpatici e coinvolgenti ma non certo indimenticabili.

Non voglio contestare le scelte dell’editore, ma al di là di un plauso per la scorrevolezza e il buon ritmo narrativo, salvo qualche fastidiosa frenata nelle scene cuore-amore-cuore, il romanzo se pur avvincente tende a non restare impresso. Forse alla buona scrittura poteva accompagnarsi un po’ più di sostanza

 

Giudizio: Apocalypse kebab è un romanzo più che discreto e di eccellente leggibilità, ma zoppicante nei contenuti. L’impegno naturista c’è ma si nota poco, la storia d’amore un po’ sdolcinata assorbe più di cento pagine irritando il lettore anti-romance (come me, per intenderci). Infine alcune scene da vecchio b movie poliziesco sporcano in parte l’asse portante del testo, che malgrado le pecche è comunque un prodotto di tutto rispetto.

Consigliatissimo ai lettori giovani e generalisti, meno per quelli che prediligono romanzi socialmente impegnati e per i cultori dell’hard sf.

 

Mi scuso per la severità, ma so che Giusy è una tra le poche autrici da me recensite che può dare molto ma molto di più. Spero pertanto di leggere a  breve un suo romanzo da cinque stelle, ampiamente alla sua portata.

 

Per ora gliene confermo tre e mezzo.

 

Edorzar

 

Category: My articles | Added by: edorzar (03/Oct/2012)
Views: 407 | Comments: 1 | Rating: 3.5/2
Total comments: 1
1  
Grazie per l'attenzione che hai dedicato al mio bimbo. smile

Only registered users can add comments.
[ Registration | Login ]
Search

Site friends

Section categories
My articles [56]


Copyright MyCorp © 2017